home  •  mail  •  link  •  mappa  •  news  •  Italiano   English   Français   Español   German   

Le Associate Laiche della Misericordia, i Collaboratori Laici e le Famiglie Rosselliane

Le Associate Laiche della Misericordia: ALAM

Nella Famiglia Madre Rossello (FmR) le laiche sono una presenza che risale al tempo della Santa Madre Fondatrice, come si rileva dai documenti dell’epoca.

Giuseppa Ranzani, apostola dell’Opera del Riscatto delle piccole schiave d’Africa, accolta e sostenuta dalla Madre Rossello, è il modello di laica a cui fanno riferimento le Associate Laiche del nostro Istituto.
Giuseppa Ranzani vive e agisce “nel mondo”, spiritualmente vincolata alla Famiglia della Madre Rossello, di cui condivide la missione di misericordia.

Nel 1974 il Capitolo generale ha preso in considerazione la richiesta di laiche che desideravano incorporarsi all’Istituto per svolgere nel mondo, nel loro ambiente di vita e di lavoro, la stessa missione.
Due anni dopo, il Consiglio speciale d’Istituto, avvalendosi di esperienze e documentazioni presentate dalle Madri provinciali, nella sessione del 3 dicembre 1976 ha dato vita alle ASSOCIATE LAICHE nell’APOSTOLATO della MISERICORDIA (ALAM) ed ha definito le condizioni per l’accettazione e gli impegni di vita.

Il 10 maggio 1982 l’Associazione è stata riconosciuta dalla Chiesa come opera propria dell’Istituto Figlie di Nostra Signora della Misericordia, con Decreto della Sacra Congregazione per i Religiosi e gli Istituti secolari che ne ha approvato il Regolamento ad esperimento per un decennio. Tale Regolamento offriva alle Associate la possibilità di scelta tra una gradualità di impegni di vita spirituale e apostolica.

Il rapido diffondersi della Associazione nelle Nazioni e Continenti in cui sono presenti le Figlie di Nostra Signora della Misericordia è stato una risposta concreta all’esigenza di molte laiche di partecipare in maniera attiva e responsabile alla vita della Chiesa attraverso la loro testimonianza e l’impegno di carità.

Il 27 maggio 1995 la Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica ha approvato in via definitiva il Regolamento.

Collaboratori Laici Agenti Misericordia - CLAMI

Il desiderio della Santa Madre Rossello: “Vorrei avere le braccia tanto lunghe da abbracciare tutto il mondo e fare a tutti del bene”, è stato raccolto dai laici e ha “generato” altri missionari, chiamandoli nei vari campi del vivere e del lavorare.

L’esperienza di collaborazione con i Laici nella pastorale e nei diversi settori dell’assistenza e dell’educazione, ha dato vita ai CLAMI (Collaboratori Laici Agenti Misericordia), la nuova componente laicale della FmR, che ha ufficialmente preso il via l’8 Settembre 1996.

Questa nuova componente della FmR è oggi presente e operante anche in luoghi dove non sono arrivate o non sono più presenti comunità di Figlie della Misericordia.

“Essere agente di misericordia” significa tenere ben presenti le Beatitudini evangeliche sia nell’impegno personale e comunitario della vita spirituale cristiana, come nell’esercizio delle opere di misericordia, in relazione e in risposta alle esigenze dell’ambiente socio-culturale nel quale si vive.

PREGHIERA DELLA FAMIGLIA ROSSELLIANA

PADRE MISERICORDIOSO,
Dio di ogni consolazione, noi ti lodiamo.
La nostra vita ha preso inizio da te, la nostra vita sei Tu:
noi viviamo, ci muoviamo ed esistiamo in te.
Tu disponi ogni cosa con amore sapiente
e vegli su tutti i tuoi figli con infinita tenerezza.
Tu, fonte di ogni santità,
hai voluto che una nuova Famiglia,
che prende nome e programma.
dalla tua misericordia,
arricchisse la Chiesa.
ed hai chiamato per nome ciascuno di noi
perché dalla tua misericordia venisse salvato
e della tua misericordia fosse testimone davanti al mondo.
Sii benedetto per sempre.

GESÙ SALVATORE,
Tu, figlio eterno, spinto da un amore immenso,
sei sceso in mezzo a noi.
Divenuto uomo tra gli uomini,
hai preso su di te il peso del lavoro quotidiano,
sotto lo sguardo adorante di Maria,
ed eri continuamente unito al Padre.
Insegnaci ad avere mani operose
che affrontano il lavoro di ogni giorno
con umiltà e pazienza,
mani sacerdotali, che offrono tutto, con amore,
perché il mondo viva.
Soprattutto aiutaci ad avere il cuore rivolto a Dio,
perché solo così possiamo costruire il Regno in noi
e contribuire a realizzarlo attorno a noi.

SPIRITO DIVINO, Tu sei l'amore.
Guidaci sui tuoi sentieri.
Dacci occhi attenti,
capaci di scoprire in tutti il volto di Gesù.
Dacci pensieri di misericordia
e sentimenti di profonda dolcezza
perché possiamo accostarci ai fratelli
lieti di poter servire.
Dacci una incrollabile pazienza,
un vivo desiderio di offrire perdono,
perché possiamo essere sempre
immagine del Signore Gesù.
Allora la nostra sarà una vera famiglia:
piccola, radiosa porzione della tua Chiesa.
Fa' che ci disponiamo a vivere ogni giorno
con sapienza, come l'oggi di Dio,
spazio reso sacro dalla divina presenza.

VERGINE SANTA, madre dolcissima,
prega per noi,
perché il disegno dell'Altissimo
si compia in ciascuno di noi,
oggi e sempre. Amen.